Satellite Frequency List

Negozio » Pubblicazioni » Satellite Frequency List

La pubblicazione in breve:
Dedicata alle trasmissioni satellitari diverse dai normali segnali broadcasting radiotelevisivi. Vengono inclusi beacon, telemetrie, transponder lineari, transponder su canali discreti, downlink di dati strumentali, canali di ranging, payload militari. Questa è l'edizione numero 2.

Supporto:
Libro, 172 pag, formato 14.7 x 20.8 cm

Prezzo:
20.90 Euro compresa IVA

Zero spese di invio per ordini superiori a 50 Euro!
Spese di 7 Euro per importi inferiori.

Se non usate PayPal o Carte di Credito fate il vostro ordine qui.

Descrizione

Il libro è una delle pochissime opere che riportano le frequenze di emissione dei segnali satellitari entro l'ampio spettro radio che copre tutte le bande dai 14 MHz fino ai 35 GHz. L'opera è destinata a lettori di ogni nazionalità, per tale ragione sono elencate le emissioni di ogni satellite indipendentemente dall'orbita includendo dunque anche le posizioni lungo l'intero arco geostazionario. Vengono considerate le trasmissioni dirette dallo spazio verso la terra. Trasmissioni diverse dai consueti canali broadcasting radiofonici e televisivi. Sono riportati pertanto i beacon, i canali di telemetria, i transponder lineari, i canali discreti dei transponder, il downlink di dati meteo, i canali che veicolano i dati strumentali, le frequenze per le operazioni di ranging, i payload militari, ecc.

Un aspetto molto importante riguarda la presenza di quelli che vengono definiti dead-sat, ovvero satelliti di vecchia generazione oppure ora de-commissionati che però registrano ancora sporadiche attivazioni dei trasmettitori radio di bordo, ad esempio per eseguire sperimentazioni oppure perché la relativa posizione dei pannelli solari che forniscono l'alimentazione consente di avere disponibile una adeguata potenza elettrica.

Il libro è stato redatto dagli autori in lingua inglese ma naturalmente trattandosi di una lista di frequenze e relativi termini tecnici i contenuti risultano perfettamente fruibili anche da coloro che hanno dimestichezza con la sola lingua italiana.

Alcuni focus sul libro

Forme d'onda esotiche
Svariate emissioni radio satellitari non veicolano comunicazioni in fonia (audio) bensì traffico dati, ciò avviene con forme di modulazione estremamente diverse le une dalle altre. Tali schemi d'onda sono ora facilmente analizzabili ricorrendo alle funzioni software presenti nei ricevitori SDR, ivi comprese le dongle USB di tipo RTL2832 estremamente economiche. Un campionario unico di segnali a vostra disposizione.

Segnali rari
Nell'orbita terrestre sono presenti una grande quantità di satelliti non attivi. Ma questo termine non è automaticamente sinonimo di satellite spento. Se la caccia ai segnali sporadici ed inconsueti stuzzica il vostro interesse troverete nelle pagine del volume le frequenze dei dead-sat che i reporter ci hanno indicato come origine di rare emissioni.

Spettro radio
I satelliti sono tra i sistemi tecnologici quelli che più utilizzano le diverse bande di frequenza. Nell'opera si copre il vasto intervallo che dai 14 MHz giunge sino a 35000 MHz (35 GHz). Dalle bande HF alle onde millimetriche un serbatoio sconfinato per ogni vostra preferenza.

Cargo e Stazioni spaziali
Le comunicazioni radio non sono una prerogativa dei soli satelliti, la Stazione Spaziale Internazionale ed i cargo che trasportano equipaggio e materiali da e per la Madre Terra costituiscono un interessante ambito cui rivolgere la propria attenzione.

Riferimenti per future ricerche
Sovente nuovi progetti, vettori, piattaforme di osservazione, satelliti, adottano per le loro comunicazioni dei canali che sono prossimi alle frequenze utilizzate dalle precedenti generazioni di sistemi spaziali. Comprendere dove trasmettono ora le varie tipologie di oggetti orbitali apre una finestra per meglio individuare e riconoscere i futuri segnali che andranno ad occupare lo spettro radio.


RadioMasterList.com

Copyright. Tutti i diritti riservati. All rights reserved.


Sito protetto da cifratura SSL

Top