RF-6G | AOR

AOR » RF-6G

Tuner wide-band per le frequenze di 0.5-6000 MHz. Uscita a 45 MHz con 20 MHz di larghezza di banda. Front-end, ovvero sintonizzatore, dedicato al monitoraggio e l'analisi dei segnali radio. Anno di introduzione 2013, paese di ideazione Giappone.

Tipologia : uso professionale

Generali :
Frequenze 0.5000 ~ 6000.0000 MHz
Passo di sintonia 1 Hz
Ricevitore :
Frequenza uscita IF 45.05 MHz
Larghezza di banda uscita IF 20 MHz [1]
Guadagno RF/IF 30 dB
Guadagno, flatness ± 2 dB
Preamplificatore RF ~12 dB (300 MHz)
Attenuatore RF 0 / 10 / 20 dB (< 1000 MHz)
Cifra di rumore 11 dB typ (< 1000 MHz)
IP3 +3 dBm minimo (< 3000 MHz)
Massimo livello RF +15 dBm
Stabilità in frequenza ± 0.1ppm dopo 5' dall'accensione
Tempo di aggancio frequenza < 3 ms
Funzioni :
Antenna 2 x 50Ω su SMA
Uscita IF 50Ω su SMA
Alimentazione 10.7 ~ 16 VDC esterna
Consumi 1200 mA typ
Connessioni DB-9 (alimentazione e controllo via interfaccia PH5)
IDC-10P (controllo via interfaccia SPI)
Ambientale :
Temperatura operativa da -10°C a +50°C
Dimensioni 100 (L) x 40 (A) x 250 (P) mm
Peso 720g

[1] La piena larghezza di banda di 20 MHz è disponibile per una frequenza sintonizzata superiore a 10.5 MHz

Descrizione :

L'RF-6G è un sintonizzatore RF ad ampia banda capace di commutare velocemente in frequenza e caratterizzato da un guadagno costante sull'intero intervallo funzionale che si estende da 500 KHz a 6 GHz ovvero dalle VLF alle SHF. Il tuner adotta oscillatori di conversione con ottime prestazioni in termini di rumore di fase ed un'uscita con larghezza di banda di 20 MHz. L'apparato dispone di due interfacce per il controllo remoto, una connessione ad alta velocità da 10 Mbps di tipo SPI ed una connessione asincrona a 115 Kbps di standard PH5. Sull'intero intervallo coperto l'RF6G fornisce ottimi livelli di linearità e stabilità nei suoi parametri, fattori coerenti con le necessità legate all'analisi dei segnali in ambito professionale. Tipiche applicazioni per questo tuner sono l'integrazione in sistemi di monitoraggio radio, le indagini su sorgenti di disturbo, misure accurate di intensità dei segnali, ricerche sulla radio-propagazione, verifiche su emissioni illegali o fuori norme. Questo apparato ha un'uscita a 45.05 MHz per la connessione a periferiche esterne, come demodulatori SDR e/o RF recorder, mentre una attenta calibrazione in fase di produzione assicura che entro l'intero campo di 0.5~6000 MHz tale uscita sia correlata in ampiezza entro pochi dB rispetto l'ingresso di antenna come mostra il grafico:

Il tuner RF-6G ha una coppia di ingressi RF, per selezionare una tra due antenne, ed adotta internamente un convertitore di frequenza a basso rumore. Il sintetizzatore implementato per la prima conversione assicura tempi di commutazione nella frequenza assai rapidi, inferiori a 3 millisecondi. Un banco di filtri all'ingresso preselezionano lo spettro RF dove operare così da massimizzare la dinamica in riferimento a segnali fuori banda, di seguito i filtri a disposizione:

Filtro Banda
LPF 1 1.6 MHz
LPF/HPF 2 1.6~35 MHz
BPF 3 20~60 MHz
BPF 4 60~105 MHz
BPF 5 105~140 MHz
BPF 6 140~220 MHz
BPF 7 200~350 MHz
BPF 8 350~600 MHz
BPF 9 600~1000 MHz
BPF 10 1000~1500 MHz
BPF 11 1500~2000 MHz
BPF 12 2000~2500 MHz
BPF 13 2500~3000 MHz
BPF 14 3000~4000 MHz
BPF 15 4000~5000 MHz
BPF 16 5000~6000 MHz

Pannello anteriore e connessioni :

Recensione :

Ogni vostro parere su pregi, difetti, esperienze, con questo apparato è benvenuto. Scrivete la vostra recensione, dopo una valutazione tecnica da parte dei nostri collaboratori se trovata idonea verrà pubblicata in questa pagina. Vi ringraziamo per il prezioso contributo.

RadioMasterList.com

Copyright. Tutti i diritti riservati. All rights reserved.


Sito protetto da cifratura SSL